top of page

La storia

La storia

La Fanzinoteca La Pipette Noir è un progetto nato nel 2012 da un’idea di Valeria Foschetti che, prendendo spunto da diverse realtà estere, ha deciso di condividere la sua personale collezione di fanzine e libri autoprodotti, presso librerie ed eventi dedicati alla micro editoria e all’autoproduzione, con lo scopo di promuovere e far conoscere questo importante settore culturale.

 

Dopo anni di attività itinerante, nel 2014 si è deciso di fondare un’associazione culturale no profit di nome “La Pipette Noir” attraverso la quale viene gestito l'archivio.

 

Da maggio 2016 a marzo 2024, l'archivio ha avuto sede presso la Biblioteca Zara a Milano, per poi trasferirsi nell’aprile 2024 presso la Bilbioteca Calvairate a Milano. 

L’apertura della Fanzinoteca LPN avviene saltuariamente e durante quelle occasioni vengono organizzate mostre, laboratori e incontri con i vari protagonisti della scena creativa indipendente italiana.

IMG_8716.JPG

 

Nei giorni in cui l’archivio non è aperto per eventi o altre attività, è comunque consultabile previo appuntamento scrivendoci all'indirizzo email: lapipette@yahoo.it.

 

Infine La Fanzinoteca LPN, rappresentata nella persona di Valeria Foschetti, organizza lezioni e laboratori di editoria auto prodotta presso festival dedicati alla micro editoria, biblioteche, università, istituti primari e secondari.

https://milano.biblioteche.it/library/zara/la-fanzinoteca/

COME FUNZIONA

Come funziona

Tesserarsi alla Fanzinoteca La Pipette Noir è gratuito, non richiede un rinnovo annuale e dà la possibilità di consultare le pubblicazioni presenti in archivio e, all'occorrenza, di essere seguiti con strumenti e materiale per realizzare una propria fanzine.

Qualche numero

Quache numero

Fanzine catalogate a gennaio 2024: 1632

In fase di catalogazione: oltre 1000 pubblicazioni

Iscritti alla Fanzinoteca LPN: 263

IMG_8712.JPG

Obiettivi della fanzinoteca

Obiettivi

La Fanzinoteca La Pipette Noir si pone come obiettivo quello di fornire ai giovani studenti e agli adulti di ogni età, informazioni e materiali per sviluppare la conoscenza di un importante settore culturale, fornendo altresì uno strumento per stimolare e sviluppare le credenziali creative e artigianali di chi viene a contatto con le opere presenti nell’archivio.

Per raggiungere questo obiettivo le linee guida sono:

  • Sorvegliata consultazione e condivisione gratuita da parte degli interessati dell’archivio dell’associazione culturale La Pipette Noir;

  • Avere a disposizione uno spazio fisso dove condividere ed esporre la collezione in sicurezza;

  • Insegnamento della storia della micro editoria indipendente attraverso dispense e libri a tema;

  • Laboratori per creare una propria fanzine usando tecniche artigianali;

  • Organizzare eventi/incontri/mostre con coloro che si esprimono e comunicano attraverso la micro editoria auto prodotta.

Ricevi aggiornamenti sui prossimi eventi e sul mondo delle fanzine!

Grazie dell'iscrizione!

Cosa sono le fanzine?

Fanzine

Le fanzine sono stampe indipendenti, spesso a buon mercato, che parlano di qualsiasi argomento.

Hanno l’aspetto e i contenuti di mini-riviste, alcune parlano di band preferite e di concerti, altre raccontano storie divertenti, mostrano sottoculture, elencano collezioni personali, presentano collage e illustrazioni, a volte sono dei fumetti o degli album fotografici.

Le fanzine possono essere fatte da una persona o da collettivi e per realizzarle non bisogna essere esperti dell’argomento che si vuole raccontare e/o rappresentare, basta la passione e l’urgenza di comunicare il proprio punto di vista.

Possono essere fotocopiate o stampate al computer, l’importante è che alla base vi sia la componente dell’autoproduzione.

Le fanzine sono lette dagli appassionati di questa forma di espressione e da chiunque sia curioso e abbia voglia di dare uno sguardo, dai frequentatori di concerti ed eventi culturali, dai creativi, dai bambini, dagli adolescenti e dagli adulti, senza limiti di età, sesso o cultura personale.

Sono vendute nelle librerie, su piattaforme e-commerce e negli eventi dedicati all’editoria autoprodotta, sono sfogliate presso gli archivi di fanzine, scambiate tra loro e/o inviate a estranei.

bottom of page